METODOLOGIA DIDATTICA

La proposta formativa prevede l’insegnamento delle materie previste dal d.m. n. 17/2018, suddivise secondo moduli tematici, che verranno affrontati a lezione con l’ausilio di materiale didattico di supporto (sentenze, contratti, dispense, fascicolo processuale, banche dati,…) indicato dai docenti e dai tutor di riferimento. Le lezioni avranno un taglio sia teorico che pratico. Ogni lezione partirà da un caso pratico rispetto al quale i discenti si confronteranno tra di loro e con i rispettivi docenti/tutor al fine di pervenire alla miglior soluzione scegliendo tra opposte alternative. I discenti in questo modo, con l’intervento dei doenti e dei tutor che oltre a condurre la discussione approfondiranno la questione di diritto sostanziale e segnaleranno le sentenze utili per la risoluzione del caso, dovranno inquadrare il quesito sotteso al caso sottopostogli e gli istituti giuridici sottesi e conseguentemente argomentare una o più tesi – tenendo altresì conto delle interpretazioni formite dalla giurisprudenza - per risolvere la questione.

Nell’ambito di ciascun modulo ai tirocinanti verrà, altresì, data la possibilità di esercitarsi su prove scritte. In particolare, in occasione di ogni esercitazione (sia pressso la scuola che a casa) verrà consegnata una traccia con la peculiarità di essere declinata sia sotto forma di parere che atto processuale. Gli elaborati verranno corretti individualmente dal docente e consegnati ai discenti nel corso della correzione ragionata collettiva. In aggiunta sono previste anche simulazioni di esame strutturate su tre giorni consecutivi, replicando di fatto le modalità e i tempi dell’esame di Stato.

Affinchè il discente sviluppi al meglio adeguate tecniche confutatorie e impugnatorie verrà fatto utilizzo della lettura e della scrittura guidata di un testo giuridico, della massimazione di sentenze nonchè dell’utilizzo delle banche dati. Il discente in questo modo sarà altresì in grado di preparsi ed affrontare la simulazione di un processo che sarà guidato dai docenti e dai tutor.

Parte delle lezioni verrà dedicata alle tecniche di redazione dei pareri stragiudiziali e degli atti difensivi. In primo luogo si offrono al candidato indicazioni sul miglior approccio per leggere, analizzare ed affrontare la traccia d’esame ricercando gli elementi salienti per lo svolgimento dell’elaborato. Vengono analizzate in maniera ragionata le strutture che dovranno avere i pareri e gli atti fornendo altresì

modelli sia per i pareri che per gli atti, utili per le esercitazioni. Si indica ai discenti come effettuare la ricerca normativa sui codici d’udienza e sui codici commentati.    

Completano il percorso l’approfondimento delle piu significative decisioni giurisprudenziali rese nel corso degli ultimi anni, così da fornire un panorama quanto più chiaro possibile della giurisprudenza sostanziale e processuale in previsione dell’esame.      

Start

Entrambi i corsi verranno presentati giovedì 15 gennaio 2016 alle ore 14.00 all'interno del Tribunale di Torino presso il consiglio dell'ordine degli avvocati STANZA 74.

Scopri i dettagli dell'evento

Start

Tanti materiali durante i corsi e tanti tipi di corsi

Scopri i dettagli dei corsi